pubblicato il
9 Settembre 2018

“Il senso del bello è diverso per ognuno. Talvolta una cosa può sembrare bella solo perché appare diversa dal resto che la circonda. Una petunia rossa, su un davanzale, ti sembrerà bella se tutte le altre sono bianche. E non ho mai incontrato una persona che non si potesse definire bella. Ogni persona ha una sua bellezza, ad un certo punto della vita. Per quanto mi riguarda ci sono tre cose che trovo profondamente belle: il mio caro buon vecchio paio di scarpe, la mia stanza da letto e la dogana degli Stati Uniti quando torno a casa”.
Tratto da “La filosofia di Andy Warhol” di Andy Warhol.

Cos’è la bellezza? È indispensabile? Ma soprattutto, quanto pesa la bellezza sulla felicità del mondo? L’ambiente filosofico si è sempre posto infinite domande sul concetto di bello. Per esempio qual è il giudizio critico che ci fa valutare se una cosa è bella o no? Sicuramente influisce la nostra cultura e il contesto in cui viviamo. Ma ne siamo sicuri? Marcel Duchamp provocatoriamente disse: “prendi un orinatoio, esponilo in un museo, dagli un titolo, firmalo, e diventerà un’opera d’arte”. Sicuramente non sarà bello ma in quel contesto, ovviamente concettuale, l’orinatoio avrà una sua estetica. L’estetica però ha il compito di definire i caratteri della bellezza, ma da sola non è bellezza.
Quindi secondo quanto appena descritto, e qui si torna al punto di partenza, cos’è il bello?
Certamente la bellezza è una promessa di felicità, non lo dico io ma Stendhal. In un mondo abbrutito da falsi ideali e false ideologie che spesso rincorrono l’effimero, si può ancora sperare in una bellezza salvifica?
Come vedete la bellezza è un concetto metafisico che fa porre infinite domande. Ma la bellezza, scusate il gioco di parole, è che tutte le risposte possono arrogarsi il diritto di essere nel giusto.
Ora proviamo ad entrare nei numeri della tecnica, secondo voi, la tecnica e la perfezione sono necessari alla bellezza? Io credo di no e vi riporto alle parole di Andy Warhol, all’inizio del pezzo. Bello è tutto ciò che è atipico, quindi, anche se trascende dalle regole. È anche vero che la tecnica, come la famosa regola aurea usata spesso nella composizione dei quadri e nella fotografia, crea un equilibrio tale da dare armonia. Ecco, armonia, ma siamo sicuri che è questo che cerchiamo nella bellezza? Io reputo che la perfezione non è indispensabile, e penso che su questo sarete d’accordo con me.
La bellezza è spesso associata anche alla bontà, ma i due aggettivi hanno una sostanziale differenza, come ha spiegato bene Umberto Eco, in una Lectio Magistralis. Infatti Il professore precisa “che se ciò che considero buono non mi appartiene allora mi sentirò impoverito. Invece la gioia per la bellezza anche se non posseduta ci da sempre piacere”. Per rendere bene il concetto, Eco, ci propone un esempio, “Provate ad immaginare la Cappella Sistina, anche se non sono il proprietario la sua vista mi da grande piacere”.
A questo punto vorrei farvi una domanda provocatoria a cui non seguirà risposta ma sarete voi a elaborarne una, in modo molto personale.
È bello ciò che piace alla gente comune oppure è bello ciò che viene considerato tale dagli esperti? Per agevolarvi vi faccio un esempio semplice: un film è bello perché viene visto da tanta gente oppure perché è osannato dalla critica?
Ognuno di noi adesso può elaborare una propria opinione, sono curioso di conoscere la vostra.

TAG

LASCIA UN COMMENTO

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Partigiani del pensiero positivo

Le parole ci definiscono agli occhi degli altri, descrivono ciò che siamo ma soprattutto tagliano via ciò che non siamo o non si presume che siamo, ci delimitano imprigionandoci dentro un tracciato, sia quando le abbiamo scelte noi che quando sono imposte da altri. Per questo rivendichiamo la parola “buonisti” e ne facciamo non un recinto ma una base aperta da dove e sulla quale può partire e svilupparsi un discorso e un confronto rivolto a chiunque, ma fondato sulla tolleranza e sul rispetto universali.

Cerca per contenuto
Iscriviti